Born to Run. Un gruppo di superatleti, una tribù nascosta e la corsa più estrema che il mondo abbia visto

Born to Run. Un gruppo di superatleti, una tribù nascosta e la corsa più estrema che il mondo abbia visto libro di McDougall Christopher


Christopher McDougall




SCARICARE (leggere online) LIBRO Born to Run. Un gruppo di superatleti, una tribù nascosta e la corsa più estrema che il mondo abbia visto PDF:

  • Born to Run. Un gruppo di superatleti, una tribù nascosta e la corsa più estrema che il mondo abbia visto.pdf

  • Born to Run. Un gruppo di superatleti, una tribù nascosta e la corsa più estrema che il mondo abbia visto: Christopher McDougall, giornalista, ex inviato di guerra e runner dilettante,
    in questo libro ci racconta il suo viaggio avventuroso sulle tracce dei
    Tarahumara, una popolazione che vive nei selvaggi Copper Canyon dello stato
    messicano di Chihuahua. I Tarahumara – “il popolo più gentile, più felice e
    più forte della terra” – sono i più grandi runner di tutti i tempi, capaci di
    correre decine di chilometri in condizioni estreme senza apparente fatica e
    senza subire infortuni. Il loro segreto consiste in una dieta frugale ma
    perfettamente equilibrata (se escludiamo il topo alla griglia e un distillato
    locale piuttosto alcolico di cui sono ghiotti), in una tecnica della corsa
    particolarmente efficace e in un atteggiamento mentale più simile alla
    saggezza del filosofo che all’aggressività a cui i nostri campioni ci hanno
    abituato. Coinvolgente e ironico, McDougall punteggia il suo racconto di
    aneddoti su grandi corridori del passato come Emil Zatopek o Roger Bannister,
    e di singolari scoperte, arricchite di consigli tecnici e dati scientifici,
    sul mondo delle ultramaratone. Sapevate che la dieta ideale per un
    ultramaratoneta è quella vegetariana? E che più le scarpe da running sono
    ammortizzate più sono pericolose, e che quindi il modo migliore di correre è
    indossare le scarpe peggiori? E avreste mai immaginato che i corridori
    raggiungono il picco della velocità a 27 anni, dopo di che comincia un lento
    ma inesorabile declino?

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento