Cibo, peso e psiche. Interpretazione psicosomatica dei disturbi alimentari

Cibo, peso e psiche. Interpretazione psicosomatica dei disturbi alimentari libro di Dahlke Rüdiger


Rüdiger Dahlke




SCARICARE (leggere online) LIBRO Cibo, peso e psiche. Interpretazione psicosomatica dei disturbi alimentari PDF:

  • Cibo, peso e psiche. Interpretazione psicosomatica dei disturbi alimentari.pdf

  • Cibo, peso e psiche. Interpretazione psicosomatica dei disturbi alimentari: Spesso dietro i chili di troppo si nasconde un significato profondo, dalla
    “corazza difensiva” fino al “grasso di afflizione”. Rüdiger Dahlke riprende il
    simbolismo che si cela dietro le nostre abitudini alimentari – le quali
    rientrano fra le costanti che ci rendono unici, come il carattere, che ci
    sembrano spesso immutabili e segnano il corso di tutta la nostra vita, anche
    nella continua lotta contro noi stessi armati di specchi, diete, bilance – e
    ci spiega come affrontare gli aspetti psicologici che si celano dietro il
    grasso. Riuscire a comprendere le proprie problematiche, il proprio stile, chi
    siamo grazie a ciò che mangiamo, per ciascuno di noi rappresenta una
    possibilità per analizzare a fondo la ragione, le nostre ragioni, dei chili di
    troppo e imparare a gestirli liberandoci dalla sofferenza e dai sensi di colpa
    che spesso li accompagnano.

    Often behind those extra kilos hides a profound meaning, the “defensive armor” to the “fat” distress. R??diger Dahlke resumes the symbolism behind our eating habits-which are the constants that make us unique, like character, that there often appear immutable and mark the course of our lives, even in the ongoing struggle against armed ourselves with mirrors, diets, scales-and explains how to deal with the psychological aspects that lie behind the fat. Be able to understand their problems, their own style, who we are because of what we eat, for each of us represents a chance to analyze the reason, our reasons, extra pounds and learn to manage them freeing ourselves from suffering and the guilt that often accompany them.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento