Contro la bellezza. La sfida per salvare i tesori dell’arte dalla furia dell’ISIS

Contro la bellezza. La sfida per salvare i tesori dell'arte dalla furia dell'ISIS libro di Domenici Viviano


Viviano Domenici




SCARICARE (leggere online) LIBRO Contro la bellezza. La sfida per salvare i tesori dell'arte dalla furia dell'ISIS PDF:

  • Contro la bellezza. La sfida per salvare i tesori dell'arte dalla furia dell'ISIS.pdf

  • Contro la bellezza. La sfida per salvare i tesori dell'arte dalla furia dell'ISIS: L’imponente tempio di Bel a Palmira, la reggia di Nimrud, le statue dei re di
    Hatra e i capolavori conservati nel museo di Mosul: alcune delle più
    spettacolari testimonianze delle civiltà fiorite, due o tremila anni fa, fra
    la Siria e l’Iraq attuali sono state polverizzate nel 2015 dai miliziani
    dell’lsis, tra grida inneggianti ad Allah e prediche farneticanti contro gli
    “idoli”. Anni prima, in Afghanistan, i monumentali Buddha di Bamiyan erano
    caduti sotto i colpi dei talebani, che depredarono e devastarono il museo di
    Kabul, uno dei più importanti al mondo. Perché i fanatici seguaci del
    Califfato e del mullah Omar si accaniscono contro quelle antiche pietre come
    se fossero pericolosi nemici? Perché non si limitano ai saccheggi con cui
    finanziano i loro crimini, ma fanno scempio delle meraviglie che custodiscono
    la memoria storica dell’umanità, inscenando uno spettacolo destinato a
    terrorizzare l’Occidente? Indagando le radici delle guerre iconoclaste,
    Viviano Domenici ricostruisce, con l’aiuto di numerose fotografie, le vicende
    dei capolavori perduti e di quelli recuperati e le avventure degli archeologi
    e dei conservatori dei musei che hanno messo in salvo migliaia di opere anche
    a costo della vita. Il suo racconto si inoltra nella Storia, fino ai genocidi
    culturali commessi in nome della Croce e all’uccisione simbolica in uso presso
    assiri e sumeri, che tagliavano la testa alle statue, oltre che agli uomini,
    proprio come fa l’Isis oggi. Introduzione di Flavio Caroli.

    The imposing Temple of Bel in Palmyra, the Palace of Nimrud, the statues of the Kings of Hatra and masterpieces kept in the Mosul Museum: some of the most spectacular evidence of civilizations flourished, two or three thousand years ago between Syria and Iraq were pulverized in the current 2015 by militiamen of lsis, including cries to Allah and praise farneticanti sermons against the “idols”. Years earlier, in Afghanistan, the monumental Buddhas of Bamyan had fallen under the blows of the Taliban, who plundered and ravaged Kabul Museum, one of the most important in the world. Because the fanatics followers of Caliphate and mullah Omar will assail those ancient stones as if they were dangerous enemies? Why not limited to pillage with which they finance their crimes, but they make havoc of the wonders that preserve the historical memory of mankind, staging a show intended to terrorize the West? Investigating the roots of the iconoclast, Viviano wars Domenici reconstructs, with the help of many photographs, the story of the masterpieces were lost and recovered and the adventures of archaeologists and curators of museums that have rescued thousands of works even at the cost of life. Her story continues in history, up to the cultural genocide committed in the name of the cross and to killing used in symbolic Assyrians and Sumerians, who cut off his head, as well as statues of men, just like the Isis today. Introduction of Flavio Caroli.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento