D-Day. La battaglia che salvò l’Europa

D-Day. La battaglia che salvò l'Europa libro di Beevor Antony


Antony Beevor




SCARICARE (leggere online) LIBRO D-Day. La battaglia che salvò l'Europa PDF:

  • D-Day. La battaglia che salvò l'Europa.pdf

  • D-Day. La battaglia che salvò l'Europa: “Il giorno più lungo”, come lo definì Rommel, sta per iniziare. Sono le ore
    0.00 del 6 giugno 1944 e le truppe vengono allertate: è il D-Day, gli Alleati
    stanno per sbarcare in Normandia. L’obiettivo è la resa incondizionata della
    Germania nazista. Il contingente coinvolto è massiccio: 5000 navi e mezzi
    anfibi, 104 cacciatorpedinieri, 130.000 soldati che quella notte si
    avvicineranno via mare alla costa francese e 20.000 uomini paracadutati.
    Nonostante i dubbi di Churchill sull’invasione dell’Europa attraverso la
    Manica e l’arroganza del generale Montgomery, Eisenhower fuma nervoso mentre
    scrive, oltre all’annuncio della vittoria, una dichiarazione in cui si assume
    ogni responsabilità dell’operazione Overlord, che poteva rivelarsi un
    disastro. Cosa andò storto? Cosa rese la battaglia che salvò l’Europa un
    selvaggio spargimento di sangue? Lettere dal fronte, diari e memorie personali
    delle truppe alleate si intrecciano con la documentazione ufficiale della
    grande storia, in questo libro che è la ricostruzione della battaglia sulla
    spiaggia di Omaha: Antony Beevor sa dare spazio alle voci autorevoli della
    storiografia, ma anche all’orrore del soldato atterrato incolume che assiste
    allo schianto di 18 uomini lanciati dall’aereo a quota talmente bassa da
    impedire ai loro paracadute di aprirsi. E dalla carneficina del 6 giugno alle
    teorie neonaziste di un complotto contro Hitler, ripercorre la storia di una
    campagna sanguinosa, che dal D-Day culmina nella liberazione di Parigi.

    “The longest day”, as defined by Rommel, is about to begin. 0.00 o’clock of June 6, 1944 and alerting troops: it’s d-day, the allies are going to land in Normandy. The goal is the unconditional surrender of Nazi Germany. The contingent involved is massive: 5000 ships and amphibious vehicles, 104 destroyers, 130,000 soldiers that night will approach by sea to the French coast and 20,000 men parachuted.
    Despite the doubts of Churchill on the invasion of Europe across the English channel and the arrogance of General Montgomery, Eisenhower smokes nervous while writing, in addition to the announcement of victory, a statement that has full responsibility of Operation Overlord, which could prove to be a disaster. What went wrong? What made the battle that saved Europe a savage bloodshed? Letters from the front, diaries and personal memories of the Allied troops are intertwined with the official documentation of the great history, this book is the reenactment of the battle on Omaha Beach: Antony Beevor gives space to the voices of history, but also the horror of soldier landed unhurt which assists the crash of 18 men hurled from the plane to an altitude so shallow as to prevent their parachutes to open. And from the carnage of the 6 June at neo-Nazi theories of a plot against Hitler, tells the story of a bloody campaign, which since d-day culminated in the liberation of Paris.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento