Delitto e perdono. La pena di morte nell’orizzonte mentale dell’Europa cristiana. XIV-XVIII secolo

Delitto e perdono. La pena di morte nell'orizzonte mentale dell'Europa cristiana. XIV-XVIII secolo libro di Prosperi Adriano


Adriano Prosperi




SCARICARE (leggere online) LIBRO Delitto e perdono. La pena di morte nell'orizzonte mentale dell'Europa cristiana. XIV-XVIII secolo PDF:

  • Delitto e perdono. La pena di morte nell'orizzonte mentale dell'Europa cristiana. XIV-XVIII secolo.pdf

  • Delitto e perdono. La pena di morte nell'orizzonte mentale dell'Europa cristiana. XIV-XVIII secolo: Come ogni dramma teatrale, ciò che manteneva alta la tensione degli spettatori
    era l’incertezza dell’esito Erano in gioco due vite, quella del corpo e
    quella dell’anima e tutte e due rimanevano in pericolo fino alla fine: una
    fine che si prolungava oltre l’esecuzione, quando il corpo rimaneva esposto
    alla folla, talvolta squartato e infilzato sulle picche talvolta pendente
    dalla forca, talvolta ancora “sparato” dai chirurghi nel rito della “notomia”
    pubblica The fate of the body and the soul became part of the dialogue that took place between the offender and the crowd to take then inside of the comparison between the offender and the experts in the art of comfort, members of confraternities specialising in this function and that flourished first in Northern Italy between fourteenth and fifteenth century, then spread throughout Europe

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento