Eia eia alalà. La nascita del fascismo. Controstoria d’Italia

Eia eia alalà. La nascita del fascismo. Controstoria d'Italia libro di Pansa Giampaolo


Giampaolo Pansa




SCARICARE (leggere online) LIBRO Eia eia alalà. La nascita del fascismo. Controstoria d'Italia PDF:

  • Eia eia alalà. La nascita del fascismo. Controstoria d'Italia.pdf

  • Eia eia alalà. La nascita del fascismo. Controstoria d'Italia: Nell’Italia del Duemila può presentarsi l’avventura autoritaria di un nuovo
    Benito Mussolini? Anche oggi siamo un paese strozzato da una crisi pesante,
    con una casta di partiti imbelli e un possibile conflitto tra ceti diversi.
    Sono queste assonanze con gli anni Venti del Novecento che hanno spinto
    Giampaolo Pansa a scrivere “Eia eia alalà”, un antico grido di vittoria
    riesumato dallo squadrismo fascista. Il racconto inizia con la lotta di classe
    esplosa tra il 1919 e il 1922, guidata dai socialisti e sconfitta
    dall’inevitabile reazione della borghesia. Il nero nacque dal rosso:
    l’estremismo violento delle sinistre non poteva che sfociare nella marcia su
    Roma di Mussolini, il primo passo di una dittatura ventennale. La
    ricostruzione di Pansa ruota attorno a un personaggio esemplare anche se
    immaginario: Edoardo Magni, un agrario padrone di una tenuta tra il Monferrato
    e la Lomellina. Coraggioso ufficiale nella Prima guerra mondiale, finanziatore
    delle squadre in camicia nera, all’inizio convinto della necessità di una
    rivoluzione fascista ma via via sempre più disincantato. Sino a diventare un
    sostenitore del leader squadrista dissidente Cesare Forni, ritenuto da
    Mussolini un nemico da sopprimere. Magni è il protagonista di un dramma a metà
    tra il romanzo e la rievocazione storica, gremito delle tante figure che
    attorniano il Duce, una nomenclatura potente descritta con realismo…

    In the year 2000 can show up the adventure of a new authoritarian Benito Mussolini? Today we are a country choked by a heavy crisis, with a caste of imbelli parties and possible conflict between different classes.
    Are these similarities with the 1920s who pushed Giampaolo Pansa to write “Eia eia ALALA”, an ancient cry of victory resurrected by fascist squads. The novel begins with the class struggle exploded between 1919 and 1922, led by Socialists and defeat the inevitable reaction of the bourgeoisie. Black was born Red: violent extremism of the left could only lead to the March on Rome of Mussolini, the first step of a 20-year dictatorship. The reconstruction of Pansa revolves around a fictional character even if specimen: Madina, a master of agrarian a seal between the Monferrato and the Lomellina. Brave officer in the first world war, funder of the teams in black shirt, at first convinced of the necessity of a fascist revolution but increasingly disenchanted. To become a supporter of the dissident squad leader Cesare ovens, considered an enemy by Mussolini to suppress. Magni is the protagonist of a drama between novel and historical re-enactment, full of many figures who surround the Duce, a powerful realism described nomenclature.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento