Esperienza privata e dati di senso

Esperienza privata e dati di senso libro di Wittgenstein Ludwig


Ludwig Wittgenstein




SCARICARE (leggere online) LIBRO Esperienza privata e dati di senso PDF:

  • Esperienza privata e dati di senso.pdf

  • Esperienza privata e dati di senso: I due testi qui tradotti sono felicemente complementari. Il primo raccoglie
    una lunga serie di note che, verso la metà degli anni Trenta, Ludwig
    Wittgenstein stese in preparazione di un corso di lezioni a Cambridge: il
    secondo contiene gli appunti che Rush Rhees, suo allievo, amico e futuro
    esecutore letterario, prese durante una parte di quelle lezioni. Entrambi sono
    una vivida testimonianza del lavoro filosofico di Wittgenstein e ci fanno con
    grande chiarezza capire che la scrittura e l’insegnamento erano per
    Wittgenstein non il deposito, bensì il luogo e l’elemento vitale del suo
    pensiero: Wittgenstein pensava scrivendo e insegnando. Al centro di queste
    note e appunti vi è il tentativo di smascherare le immagini (interno/esterno;
    diretto/indiretto; profondità/superficie) che hanno condotto la filosofia –
    quella che qui Wittgenstein chiama anche “metafisica” o “metapsicologia” – a
    relegare la nostra soggettività in un interno “superprivato”, nascosto e
    invisibile a tutti eccetto che a noi stessi, formato di “oggetti” mentali
    privati che l’occhio della mente vede, indica e battezza, E questo
    rinchiudersi della soggettività in un interno impenetrabile che ha prodotto,
    di volta in volta, il problema degli altri, reso plausibile l’ipotesi di una
    mendacità universale, reso attraente, per alcuni, la via del solipsismo, per
    altri, quella del comportamentismo.

    Both texts here translations are happily complementary. The first brings together a long series of notes that, in the mid-1930s, Ludwig Wittgenstein put forth in preparation for some lessons in Cambridge: the second contains the notes that Rush Rhees, his pupil, friend and future literary executor, taken during a portion of those lessons. Both are a vivid testimony of the philosophical work of Wittgenstein and make us very clearly understand that writing and teaching were for Wittgenstein the deposit, but the place and the vital element of his thinking: Wittgenstein thought writing and teaching. At the heart of these study notes there is attempting to unmask the images (internal/external; direct/indirect; depth/surface) which led the philosophy–what Wittgenstein called “metaphysical here” or “metapsychology”–to relegate our subjectivity in an internal “superprivato”, hidden and invisible to everyone except ourselves, “mental” private objects the mind’s eye sees , indicates and baptizes, and this closing of subjectivity in an impenetrable it has produced, from time to time, the problem of others, made plausible the hypothesis of a universal mendacity, made attractive, for some, the way of solipsism, to others, that of Behaviorism.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento