Favola in bianco e nero

Favola in bianco e nero libro di Corona Mauro


Mauro Corona




SCARICARE (leggere online) LIBRO Favola in bianco e nero PDF:

  • Favola in bianco e nero.pdf

  • Favola in bianco e nero: Nel poetico e tenebro mondo boschivo di Mauro Corona, non è raro imbattersi
    in una favola. Ma non è scontato che si tratti di una favola idilliaca, perché
    è proprio quando la narrazione si avventura nel fantastico che l’autore trova
    l’occasione per far emergere con forza la sua vena più caustica e dissacrante.
    E questa volta è chiaro più che mai: “Ho scritto una fiaba cattiva sul Natale,
    perché il Natale è una festa cattiva dove si scoprono i cattivi che fanno i
    buoni”. Se con “Una lacrima color turchese” ci aveva portato ad accettare lo
    straordinario, ovvero l’eccezionale scomparsa del Bambin Gesù, fuggito dai
    presepi di tutto il mondo per provocazione, in questo suo ideale seguito si
    spinge ancora più in là, sfidandoci ad accogliere il diverso. “Favola in
    bianco e nero” si apre, infatti, con la prodigiosa apparizione di due statuine
    del Bambin Gesù, una con la pelle bianca e l’ altra con la pelle nera, che si
    materializzano, inaspettatamente, allo scoccare della mezzanotte in tutte le
    case del mondo. La reazione che si scatena, però, è piuttosto prevedibile,
    perché tutti cercano di rimuovere la statuina di colore; del resto, la
    tradizione vuole che Gesù abbia la pelle bianca, nessuno è in grado di
    tollerare una simile anomalia.

    In the dark and poetic world of woodland Mauro Corona, it is not uncommon to find a fable. But it is not obvious that it’s a fairy tale, because that is when the narrative is in the fantastic adventure that the author finds an opportunity to bring out its most caustic and irreverent vein. And this time it is clear more than ever: “I wrote a bad fairy tale about Christmas because Christmas is a bad party where we discover the villains that make good”. If with A turquoise Teardrop had led us to accept the extraordinary ??? the outstanding disappearance of baby Jesus, fled from Nativity scenes from around the world to this provocation, his ideal result goes even further, challenging to accommodate different. Black and white fairy tale opens with the miraculous apparition of two statues of the baby Jesus, one with white skin and black skin, which materialize unexpectedly, at the stroke of midnight in all houses of the world. The reaction that is unleashed, however, is rather predictable, because everyone is trying to remove the statue; Moreover, tradition has it that Jesus has white skin, nobody is able to tolerate a similar anomaly. Without mincing words, therefore, Mauro Corona nailing us to our responsibility. It screams “we are war”, “we are trying to beat the man at every step”, “we hold the rotten inside for fear of getting caught” and invites us to reflect, casting a warning that, in light of recent events linked to landings of immigrants, becomes even more severe and urgent.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento