Fedro. Testo greco a fronte

Fedro. Testo greco a fronte libro di Platone


Platone




SCARICARE (leggere online) LIBRO Fedro. Testo greco a fronte PDF:

  • Fedro. Testo greco a fronte.pdf

  • il testo nel quale Platone parla di bellezza è “Fedro”: Platone scrive che la bellezza ha diversi gradi. Si deve partire dalla bellezza sensibile e materiale; il livello successivo è una bellezza di ordine spirituale (la bellezza diventa giustizia e verità); il piano successivo sono le belle attività: la bellezza diventa universale. Oltre a questi tre livelli ci sono anche le belle scienze: la conoscenza ed il sapere sono modi per cogliere la bellezza (la bellezza delle attività sociali e politiche possono variare da città a città; mentre la verità di una scienza è universalmente superiore). Infine l’ultimo livello è la bellezza in sé: la filosofia consente la conoscenza della bellezza delle idee.
    Nel dialogo del “Menone” Platone dice che la conoscenza è anamnesi (memoria): la conoscenza è ricordare, rievocare le idee; la conoscenza nell’uomo è innato ed è depositata nell’anima. Platone risale a questo pensiero grazie a Pitagora: dottrina orfica che prevede la metempsicosi (reincarnazione). Platone dice che quando il corpo muore va nell’iperuranio (il mondo delle idee) e dopo un certo lasso di tempo l’anima si reincarna portando con sé la conoscenza acquisita nel mondo trascendente ma non lo ricorda; ciò che riporta alla memoria le idee contemplate nell’iperuranio è la bellezza. Nel “Menone” i personaggi principali sono Socrate ed uno schiavo: Socrate attraverso la brachilogia riesce a portare lo schiavo a conoscere il teorema di Pitagora. Per Platone chiunque può conoscere tutto e questo avviene attraverso la bellezza.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento