Futuro interiore

Futuro interiore libro di Murgia Michela


Michela Murgia




SCARICARE (leggere online) LIBRO Futuro interiore PDF:

  • Futuro interiore.pdf

  • Futuro interiore: Figlia dei baby boomers e madre dei nativi digitali, quella degli anni
    Settanta è una generazione ammarata nel mezzo di due fondamentali cambiamenti
    paradigmatici, uno sociale e uno tecnologico, una generazione che ancora
    fatica a trovare una dimensione storica. Esiliati dai simboli ideologici e
    giunti ai linguaggi tecnologici come adulti con una lingua straniera, i
    quarantenni di oggi hanno mancato il tempo di ogni rivoluzione; ora abitano il
    proprio presente con la sensazione di non potervi davvero risiedere,
    infragiliti da un’instabilità che li costringe a immaginare mondi inespressi,
    ma senza dimenticare due urgenze primarie: sopravvivere e restare visibili. Ma
    quale mondo avremmo costruito se avessimo avuto la percezione di poterlo fare?
    Quali cose, col senno di mezzo di chi nasce mediano, avremmo voluto migliori?
    Quale cambiamento avremmo generato se non avessimo avuto la sensazione di
    essere arrivati cosí dopo o cosí prima di tutti gli altri? Un libro scritto
    con la convinzione ostinata che non ci siano colpe del passato né pesi del
    presente che esimano dal prenderci la responsabilità di sognare il futuro.

    Daughter of babyboomers and mother of digital natives, the seventies is a generation ammarata in the middle of two fundamental paradigmatic changes, a social and technological one, a generation that still struggles to find its own historical dimension. Exiled by the ideological and technological languages joints as adults with a foreign language, in their forties today have not had time to every revolution; now inhabit his mind with the feeling of not being able to really reside, brittle from an instability that forces them to imagine unspoken worlds, but not forgetting two primary urgencies: survive and remain visible. But what kind of world we would have built if we’d had the perception can do that? What things in hindsight through those born halfback, wish best? What change we would have generated if we hadn’t had the feeling of being arrived so after or so before everyone else?

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento