Gita al faro

Gita al faro libro di Woolf Virginia


Virginia Woolf




SCARICARE (leggere online) LIBRO Gita al faro PDF:

  • Gita al faro.pdf

  • Gita al faro: “Girandosi, guardò al di là della baia, e laggiù, certo, scivolando a
    intervalli regolari sulle onde, prima due lampi veloci, poi uno lungo e
    durevole, c’era la luce del Faro. L’avevano acceso”. 1914. La signora Ramsay,
    serena e materna. Il signor Ramsay, brusco e severo. Insieme a loro, in
    vacanza sull’isola di Skye, ci sono gli otto figli e una nutrita schiera di
    amici. Una sera programmano una gita al Faro. Per James, il figlio più
    piccolo, quel faro lontano rappresenta una meta magica e sconosciuta, un luogo
    a lungo sognato. Ma trascorreranno dieci lunghi anni prima che i superstiti
    della famiglia Ramsay realizzino quel desiderio in una giornata che farà
    riaffiorare ricordi mai dimenticati e si trasformerà in un ultimo tentativo di
    riconciliazione. A partire da un episodio all’apparenza insignificante,
    Virginia Woolf costruisce un romanzo profondo e straordinario, un viaggio nel
    cuore di una famiglia, tra conflitti sotterranei, alleanze e tensioni che
    sopravvivono nel tempo. Un esperimento letterario, un’elegia ai fantasmi
    dell’infanzia, un caleidoscopio di punti di vista e pensieri che la nuova
    traduzione di Anna Nadotti restituisce in tutta la sua struggente poesia.
    Introduzione di Hisham Matar.

    “Turning, looked across the Bay, and there, of course, slipping on the waves at regular intervals, before two quick flashes, then a long and durable, there was light. The had turned “. 1914. Ms. Ramsay, serena and maternal. Mr. Ramsay, abrupt and severe. Along with them, on holiday on the Isle of Skye, there are eight children and a large group of friends. One evening they plan a trip to the lighthouse. For James, the youngest child, that Lighthouse is a magical destination far away and unknown, a place long dreamed. But will spend ten long years before the survivors of the Ramsay family realize that desire on a day that will resurface memories never forgotten and it will turn into a final attempt at reconciliation. Starting from an episode seemingly insignificant, Virginia Woolf constructs a deep and extraordinary novel, a journey into the heart of a family, underground conflicts, alliances and tensions that survive over time. A literary experiment, an elegy to the ghosts of childhood, a kaleidoscope of views and thoughts that the new translation by Anna Nadotti returns in all his poignant poetry.
    Introduction by Hisham Matar.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento