Gli usi della diversità genetica. Identità, «parentela genetica» e il caso di un paese ogliastrino (Talana)

Gli usi della diversità genetica. Identità, «parentela genetica» e il caso di un paese ogliastrino (Talana) libro di Trupiano Valeria


Valeria Trupiano




SCARICARE (leggere online) LIBRO Gli usi della diversità genetica. Identità, «parentela genetica» e il caso di un paese ogliastrino (Talana) PDF:

  • Gli usi della diversità genetica. Identità, «parentela genetica» e il caso di un paese ogliastrino (Talana).pdf

  • Gli usi della diversità genetica. Identità, «parentela genetica» e il caso di un paese ogliastrino (Talana): La genetica ha un ruolo strategico nella ricerca di certezze che caratterizza
    l’epoca contemporanea. Ritenuta capace di leggere l’intimo codice della
    natura, si pone ormai come linguaggio potente dell’identità, sia individuale
    che collettiva. Il DNA garantisce legittimità a discorsi e pratiche che
    cercano l’origine ultima, e dunque l’essenza, dei propri usi e costumi. Lo si
    può vedere nei diversi casi presentati nel volume, dalla conferma della
    discendenza nera del presidente americano Thomas Jefferson, che giocherà un
    ruolo centrale nella politica del riconoscimento dei neri americani,
    all’avvaloramento delle affermazioni identitarie dei Lemba, tribù sudafricana
    che rivendica le proprie origini ebraiche. Un particolare caso, etnografato
    dall’autrice stessa, attesta come gli alberi genealogici possano essere
    strumenti preziosi di questo processo: in un paese della Sardegna, Talana,
    l’incontro tra le conoscenze locali sulle parentele e le genealogie elaborate
    dai genetisti impegnati in una ricerca sul DNA locale ha prodotto un discorso
    identitario basato su autoctonia e autenticità. Gli alberi genealogici sono
    stati modificati e interpretati dagli abitanti per dimostrare che i valori
    della tradizione scorrono ancora nelle loro vene. Si tratta di un caso che
    mostra la genesi, nel vissuto quotidiano di una comunità, di un fenomeno
    sempre più diffuso: il potere metaforico e la pregnanza del ruolo culturale
    del DNA.

    Genetics plays a strategic role in the search for certainty which characterizes the contemporary period. Deemed capable of reading the intimate nature’s code, is now as powerful language of identity, both individual and collective. DNA grants legitimacy to discourses and practices that seek the ultimate origin, and therefore the essence of its customs and traditions. You can see it in the individual cases presented in the book, after confirmation of black ancestry of u.s. President Thomas Jefferson, who will play a central role in the politics of recognition of black Americans, the substantiation of the allegations of identity of the Lemba, South African tribes that claim their Jewish roots. A particular case, etnografato by the author herself, attests as family trees can be valuable tools in this process: in a country of Sardinia, Talana, the encounter between local knowledge about relationships and genealogies compiled by geneticists engaged in research on the local DNA produced a discourse of identity based on autochthony and authenticity. Family trees have been modified and interpreted by the inhabitants to show that traditional values still flowing in their veins. This is a case that shows the Genesis, in the daily life of a community, of a growing phenomenon: the metaphorical power and poignancy of the cultural role of DNA.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento