I funerali di Erasmo da Rotterdam. In Des. Erasmi Roterodami funus

I funerali di Erasmo da Rotterdam. In Des. Erasmi Roterodami funus libro di Lando Ortensio


Ortensio Lando




SCARICARE (leggere online) LIBRO I funerali di Erasmo da Rotterdam. In Des. Erasmi Roterodami funus PDF:

  • I funerali di Erasmo da Rotterdam. In Des. Erasmi Roterodami funus.pdf

  • I funerali di Erasmo da Rotterdam. In Des. Erasmi Roterodami funus: Pubblicato nel 1540, pochi anni dopo la scomparsa del grande umanista
    olandese, l’opera di Ortensio Lando ricostruisce con sottile ironia le esequie
    di Erasmo da Rotterdam. In forma dialogica vengono raccontati gli ultimi
    momenti di vita, la cerimonia funebre, il vilipendio della salma da parte dei
    monaci invidiosi e la sua assunzione in cielo. La narrazione prosegue poi con
    un lungo dibattito sui sostenitori e gli avversari di Erasmo, che offre
    un’interessante rassegna di alcuni dei protagonisti dell’epoca della Riforma.
    Ancora oggi si discute se intendere questo testo, dal carattere ambiguo e
    spesso sfuggente, in senso antierasmiano o se leggerlo invece come una difesa
    del maestro di Rotterdam contro gli atteggiamenti tenuti dai suoi seguaci e
    dai suoi nemici.

    Published in 1540, a few years after the death of the great Dutch humanist, Ortensio Lando’s work reconstructs with subtle irony the funeral of Erasmus of Rotterdam. In dialogical form are recounted the final moments of life, the funeral, the vilification of the corpse by the monks envious and her assumption into heaven. The narrative continues with a long debate about the supporters and opponents of Erasmus, which offers an interesting review of some of the protagonists of the time of the Reformation.
    Still today it is disputed whether understand this text, often elusive and ambiguous character, in the sense antierasmiano or if read it instead as a defense of the master in Rotterdam against the attitudes held by his followers and his enemies.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento