Il giardino dell’anima. Un filo di verdi emozioni

Il giardino dell'anima. Un filo di verdi emozioni libro di Migliavacca Lucilla


Lucilla Migliavacca




SCARICARE (leggere online) LIBRO Il giardino dell'anima. Un filo di verdi emozioni PDF:

  • Il giardino dell'anima. Un filo di verdi emozioni.pdf

  • Il giardino dell'anima. Un filo di verdi emozioni: L’emozione di avvertire sulla pelle il fresco della rugiada del mattino, di
    affondare le mani nella terra, di accarezzare il tronco di un albero o
    sfiorare con le dita una corolla che sta per sbocciare. Da questa comunione
    con la natura l’autrice prende spunto per raccontare la storia del suo legame
    con il mondo vegetale, divenuto nel tempo sempre più stretto e quasi
    viscerale. Protagonista del libro è il giardino degli affetti e dei ricordi: i
    topinambur che illuminavano l’orto della casa da ragazza, il profumo asprigno
    dell’erba limoncina del cugino Pietro, l’allegria di colori nelle aiuole della
    nonna Maria. Emergono a poco a poco da un passato felice e si insinuano in
    punta di piedi nel nuovo presente. Ma se pur rimane intatta la memoria di
    luoghi tanto amati e ormai lasciati, la voglia di godere della ricchezza
    dell’oggi, di ogni foglia nuova che tenacemente rispunta su un ramo ancora
    spoglio, sa vincere ogni rimpianto.

    The thrill of experiencing the skin the cool of the morning dew to sink your hands into the ground, stroking the trunk of a tree, or tap with your fingers a corolla which is about to bloom. From this communion with nature the author was inspired to tell the story of his relationship with the plant world, become over time more and more narrow and almost visceral. The book’s protagonist is the garden of emotions and memories: Jerusalem artichokes that lit up the garden of the House as a young girl, the sour scent of lemon verbena herb cousin Peter, the gaiety of colours in the flower beds of grandmother Maria. Emerge gradually from a past happy and you sneak on tiptoe in there again. But though remains intact the memory of places so much loved and now left, the desire to enjoy the wealth of today, of every new leaf that tenaciously turns up on a branch still bare, sa win every regret.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento