La famiglia Perlmutter

La famiglia Perlmutter libro di Istrati Panaït - Jéhoud Josué


Panaït Istrati




SCARICARE (leggere online) LIBRO La famiglia Perlmutter PDF:

  • La famiglia Perlmutter.pdf

  • La famiglia Perlmutter: Siamo nel 1906. Sotir, marinaio di un piroscafo che segue la rotta tra la
    Romania e l’Egitto, torna a Costanza, principale porto romeno sul Mar Nero, e
    decide di andare a trovare la famiglia ebrea dei Perlmutter per recare notizie
    dei loro figli espatriati ad Alessandria. Nella Romania del primo Novecento,
    da poco indipendente, soffia il vento rabbioso di uno spirito nazionalista
    nemico delle minoranze e istigatore di violente azioni antisemite. Molti
    romeni di etnie diverse decidono così di espatriare in Egitto, dove vengono
    accolti con la stessa indifferenza ebrei, zingari, disertori. La narrazione di
    Sotir ricostruisce non solo le vite dei Perlmutter, ma le vicissitudini di
    un’intera epoca vista dalla prospettiva dei più ostinati e fieri tra i
    “perdenti”. Un romanzo storico, colorato da un’ironia picaresca, che racconta
    un’umanità coraggiosa e vilipesa che si avvia ignara verso il conflitto
    mondiale.

    We are in 1906. Sotir, sailor from a ship which follows the route between Romania and Egypt, back to Constance, the Romanian Black Sea port, and goes to find the Jewish family of Perlmutter to bring news of their sons expatriates in Alexandria. In the early 20th century, newly independent Romania, rabid nationalist spirit wind blows enemy of minorities and instigator of violent anti-Semitic actions. Many ethnic Romanians decide so by expatriate Egypt, where they are greeted with the same indifference Jews, Gypsies deserters. The narrative of Sotir reconstructs not only the lives of Perlmutter, but the vicissitudes of an entire age seen from the perspective of the most stubborn and proud among the “losers”. A historical novel, colored by an irony picaresque, about a brave and vilified you start ignorant towards the war.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento