La misericordia è una carezza. Vivere il giubileo nella realtà di ogni giorno

La misericordia è una carezza. Vivere il giubileo nella realtà di ogni giorno libro di Francesco (Jorge Mario Bergoglio)


Francesco (Jorge Mario Bergoglio)




SCARICARE (leggere online) LIBRO La misericordia è una carezza. Vivere il giubileo nella realtà di ogni giorno PDF:

  • La misericordia è una carezza. Vivere il giubileo nella realtà di ogni giorno.pdf

  • La misericordia è una carezza. Vivere il giubileo nella realtà di ogni giorno: “La misericordia è la parola chiave per indicare l’agire di Dio verso di noi.
    Ed è sulla stessa lunghezza d’onda che si deve orientare l’amore
    misericordioso dei cristiani. Come ama il Padre così amano i figli.” Con
    queste parole Papa Francesco ha motivato la decisione di indire il giubileo
    straordinario della misericordia che si apre l’8 dicembre 2015. Non si tratta
    di una data casuale: l’8 dicembre, infatti, non solo si festeggia l’Immacolata
    Concezione di Maria, Mater Misericordiae, ma coincide con il 50° anniversario
    della chiusura del Concilio Vaticano II. Scrive Francesco nella bolla
    d’indizione del giubileo: “La Chiesa sente il bisogno di mantenere vivo
    quell’evento. Per lei iniziava un nuovo percorso della sua storia. I Padri
    radunati nel Concilio avevano percepito forte, come un vero soffio dello
    Spirito, l’esigenza di parlare di Dio agli uomini del loro tempo in un modo
    più comprensibile. Abbattute le muraglie che per troppo tempo avevano
    rinchiuso la Chiesa in una cittadella privilegiata, era giunto il tempo di
    annunciare il Vangelo in modo nuovo. Una nuova tappa dell’evangelizzazione di
    sempre”. “E questo, in fondo,” scrive padre Antonio Spadaro nell’introduzione
    “è anche il significato ultimo del giubileo della misericordia: una nuova
    tappa dell’evangelizzazione di sempre”.

    “Mercy is the keyword to indicate the action of God towards us.
    And is on the same wavelength that you must direct the merciful love of Christians. Like the father loves so love children. ” With these words Pope Francis has justified the decision to convene the extraordinary Jubilee of mercy which opens the December 8, 2015. This is not a random date: 8 December, in fact, not only do we celebrate the immaculate conception of Mary, Mater Misericordiae, but coincides with the 50th anniversary of the closing of the Second Vatican Council. Francis writes in the Bull of Indiction of the Jubilee: “the Church feels the need to keep that event. For she started a new path in its history. The fathers gathered in Council had received strong, like a real breath of the spirit, the need to talk about God to men of their time in a more understandable way. Knocked down the walls that for too long had locked up the Church into a privileged Citadel, it was now time to announce the Gospel in new ways. A new stage of evangelization “. “And this, after all,” writes fr. Antonio Spadaro in the introduction “is also the ultimate meaning of the Jubilee of mercy: a new stage of evangelization”.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento