La ragione in contumacia. La critica militante ai tempi del fondamentalismo

La ragione in contumacia. La critica militante ai tempi del fondamentalismo libro di Onofri Massimo


Massimo Onofri




SCARICARE (leggere online) LIBRO La ragione in contumacia. La critica militante ai tempi del fondamentalismo PDF:

  • La ragione in contumacia. La critica militante ai tempi del fondamentalismo.pdf

  • La ragione in contumacia. La critica militante ai tempi del fondamentalismo: C’è un confine oltre il quale la critica letteraria diventa critica della
    vita? C’è un punto in cui, per chissà quale metamorfosi, l’interpretazione di
    un testo diventa notizia del mondo, di un mondo abitabile ben oltre la
    letteratura? Rileggendo le risposte che alle grandi domande sui concetti di
    autore, testo e lettore, ha fornito la teoria della letteratura novecentesca,
    Massimo Onofri ci offre in questo libro l’apologia della critica militante,
    nella convinzione che essa abbia rappresentato, nel secolo appena trascorso,
    l’unica forma di resistenza a un totalitarismo, come quello appunto della
    teoria, che ha provato a cancellare, nel nome del metodo e della scienza, i
    diritti del lettore in carne e ossa, della vita e del senso comune. Così
    facendo, e interrogandosi sui concetti di impegno e democrazia, di giudizio di
    valore e di canone, cui la critica militante è costitutivamente e
    imprescindibilmente legata, Onofri avanza, in un tempo di feroci
    fondamentalismi, una sua eretica proposta di illuminismo militante e
    trascendentale, che sappia riformulare e riproporre i doveri di una ragione,
    sia pur minima, fallace e certo relativa, ma ancora universalizzabile,
    confortato dalla certezza che la critica resti, nonostante tutto, l’unica
    possibilità dell’uomo e del cittadino per uscire dal suo stato di minorità.

    There is a boundary beyond which literary criticism becomes critical of life? There is a point where, for some kind of metamorphosis, the interpretation of a text becomes news of the world, a habitable world far beyond literature? Re-reading the answers to the great questions on the concepts of author, text and reader, provided the twentieth-century literary theory, Massimo Onofri offers us in this book apologia militant critics, believing that it was in the last century, the only form of resistance to totalitarianism, as that is the theory, which tried to delete, in the name of the method and science the rights of the reader in the flesh, of life and of common sense. In doing so, and by inquiring on the concepts of commitment and value judgement, and democracy Canon, whose militant criticism is inherently and inextricably linked, Onofri moves forward on a time of ferocious fundamentalism, a heretical proposition of Enlightment militant and transcendental, that knows how to rephrase and repeat my obligations as a reason, albeit minimal, fallacious and certain related but still universal comforted by the certainty that the criticism remains, despite everything, the only possibility of man and of the citizen to leave his State of minority.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento