Leonardo e le arti meccaniche

Leonardo e le arti meccaniche libro di Nanni Romano


Romano Nanni




SCARICARE (leggere online) LIBRO Leonardo e le arti meccaniche PDF:

  • Leonardo e le arti meccaniche.pdf

  • Leonardo e le arti meccaniche: Leonardo rivendicò la piena appartenenza della pittura – ancor spesso
    all’epoca confinata tra le arti meccaniche – alla cultura dei “dotti”,
    all’alta cultura scientifica e umanistica, cioè alle arti liberali. Ma
    rivendicò per sé con orgoglio anche la superiore dignità di inventore,
    opponendola anzi alla figura dei retori e commentatori di testi antichi,
    contribuendo alla formazione di una nuova coscienza intellettuale, intrecciata
    con la ancora incerta formazione del sapere e dell’identità dell’ingegnere.
    Questo volume vuole cogliere il senso storico dell’operato di Leonardo
    “meccanico” ricostruendone il coinvolgimento entro alcune dinamiche – comprese
    tra Piero della Francesca e il primo Galilei – dei saperi e delle pratiche
    propri delle arti meccaniche considerate in se stesse; e in particolare entro
    l’area di attività, di rilevanza economica per la città, che il più raffinato
    Umanesimo fiorentino, come quello del Poliziano, aveva classificato tra le
    arti “sordide” e sedentarie: cantieri, mulini, manifatture.

    Leonardo claimed the full membership of the painting-even at that time often confined between the mechanical arts-culture of “learned”, the high scientific and humanistic culture, i.e. to the liberal arts. But he claimed for himself the superior dignity with pride as an inventor, opponendola indeed the shape of rhetoricians and commentators of ancient texts, contributing to the formation of a new intellectual consciousness, intertwined with the still uncertain knowledge and identity formation of engineer.
    This book wants to grasp the historical meaning of Leonardo “mechanical” reconstructing the involvement within some Dynamics-ranging from Piero della Francesca and the first knowledge-and their mechanical arts practices considered in themselves; and in particular within the area of activities of economic importance to the city, the finest Florentine Humanism, such as Poliziano, had ranked among the arts “sordid” and a sedentary lifestyle: shipyards, mills, manufactories.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento