L’Industria chimica italiana e l’IMI. 1951-1983

L'Industria chimica italiana e l'IMI. 1951-1983 libro di Zamagni Vera


Vera Zamagni




SCARICARE (leggere online) LIBRO L'Industria chimica italiana e l'IMI. 1951-1983 PDF:

  • L'Industria chimica italiana e l'IMI. 1951-1983.pdf

  • L'Industria chimica italiana e l'IMI. 1951-1983: In questo volume si affronta un importante snodo della storia economica
    dell’Italia postbellica: quello che vede il paese impegnato ad accogliere la
    rivoluzione americana della grande dimensione d’impresa. L’IMI partecipa in
    prima linea a tale avventura, finanziando l’ingrandimento di imprese pubbliche
    e private e la creazione di grandi impianti. Nel settore petrolchimico si
    fanno però sentire più che altrove i gravi limiti della nostra cultura
    imprenditoriale e di governo. Così, dopo un breve periodo di forte espansione,
    dalla fine degli anni sessanta i risultati diventano negativi, per farsi
    addirittura drammatici nel decennio successivo, in coincidenza con le due
    crisi petrolifere internazionali. Basandosi su uno spoglio sistematico della
    produzione giornalistica dell’epoca, oltre che sulle testimonianze di
    protagonisti interni all’IMI, Vera Zamagni ripercorre una delle pagine meno
    esaltanti della storia dell’Istituto Mobiliare Italiano; dalla quale però si
    possono trarre spunti di riflessione sull’evoluzione delle caratteristiche
    dell’economia, della società e della politica italiane nei decenni sessanta e
    settanta, oltre che sull’eredità che gli eventi di tali decenni hanno
    lasciato. Fortunatamente né il processo di sviluppo dell’Italia, né quello
    dell’IMI vennero bloccati dai “rovesci” della petrolchimica. Anzi,
    l’insuccesso fu foriero di cambiamenti importanti per l’economia italiana,
    che si ridirezionò verso i distretti industriali di piccole e medie imprese.

    In this book he tackles an important postwar economic history of Italy: the one who sees the country committed to accepting the American Revolution of the great size of enterprise. IMI takes part at the forefront in this adventure, by funding the enlargement of public and private enterprises and the creation of large plants. In the petrochemical sector are however feel more than elsewhere the serious limitations of our entrepreneurial culture and Government. So after a short period of strong expansion, in the late sixties, the results become negative, to be dramatic even in the next decade, coinciding with the two international oil crisis. Based on a systematic of the journalistic production from that era, as well as on the testimonies of the protagonists within the IMI, Vera Zamagni retraces a less exciting pages of the history of Italian Securities Institute; but you can gain insights into the evolution of the characteristics of the economy, society and politics in Italy during the decades the sixties and seventies, as well as on the legacy that the events of those decades left. Fortunately neither Italy nor the development process of IMI were blocked by “rain” of the petrochemical industry. Indeed, the failure was a harbinger of major changes for the Italian economy, which is ridirezion?? to the industrial districts of small and medium-sized enterprises.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento