Stillbach o della nostalgia

Stillbach o della nostalgia libro di Gruber Sabine


Sabine Gruber




SCARICARE (leggere online) LIBRO Stillbach o della nostalgia PDF:

  • Stillbach o della nostalgia.pdf

  • Stillbach o della nostalgia: Alla morte improvvisa di Ines, sua amica d’infanzia, Clara si mette in viaggio
    verso Roma per portarle un ultimo saluto. Mettendo ordine tra le sue cose,
    trova un manoscritto in cui Ines racconta dell’estate del 1978, l’anno in cui,
    nel periodo delle vacanze, era scesa nella capitale per lavorare presso
    l’Hotel Manente. Tra quelle pagine, Clara legge anche della storia di un’altra
    donna che, come loro, veniva da Stillbach, luogo immaginario immerso tra le
    montagne dell’Alto Adige: Emma Manente dirigeva allora l’albergo che portava
    il suo nome, e già dal 1938 aveva lasciato la sua valle per amore di un uomo,
    un italiano, voltando le spalle per sempre alla famiglia, e accettando così di
    perdere la gioia delle parole dell’infanzia; rassegnata a sentire, per tutta
    la vita, la mancanza di qualcosa che neppure saprà più di cercare. Tra le voci
    più incisive di una letteratura che racconta di una terra di confine e di
    un’identità da ricostruire, Sabine Gruber ha scritto un romanzo in cui,
    dall’Alto Adige a Roma, il privato s’innesta nella Storia. Alla ricerca di una
    verità, rivelando crimini e tradimenti, racconta l’intreccio tra i destini
    individuali e la politica, a volte così potente da determinare la felicità,
    l’amore, e la nostalgia, di ognuno di noi.

    The sudden death of Ines, her childhood friend, Clara travels to Rome to bring her a last farewell. Sorting through his things, is a manuscript in which Ines tells of the summer of 1978, the year when, during the holidays, had fallen in the capital to work at the Hotel Manente. Between those pages, Clara also reads the story of another woman who, like them, came from Stillbach, imaginary place nestled in the mountains of South Tyrol: Emma M. ran then the property that bore his name, and since 1938 had left the Valley for the love of a man, an Italian, turning their backs forever family, and thus losing the joy of words of childhood; resigned to hear, throughout life, the lack of anything that will even more than try. Among the most striking of a literature that tells of a land border and an identity to reconstruct, Sabine Gruber wrote a novel in which, from the Alto Adige in Rome, the private sector engages in history. Looking for a truth, revealing crimes and betrayals, tells the intertwining of individual destinies and politics, sometimes powerful enough to determine happiness, love, and longing, of each of us.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento